LA PIAZZA DI GRECCIO

Greccio, dicembre: prima rappresentazione del presepe

Francesco si veste da levita perché era diacono, e canta con voce sonora il santo Vangelo: quella voce forte e dolce, limpida e sonora è un invito per tutti a pensare alla suprema ricompensa. Poi parla al popolo e con parole dolcissime rievoca il neonato Re povero e la piccola città di Betlemme.