religione

Santuario della Madonna del Bosco, iniziative anche nel nome di Carlo Acutis

Redazione madonnadelbosco.org

Al Santuario della Madonna del Bosco di Imbersago, prosegue il programma dell’iniziativa “Ora viene il Bello”, proposta dalla Cei e dal Collegamento dei Santuari Italiani. Il Santuario, bellissimo monumento del Barocco lombardo, sorge in posizione panoramica sulla Valle dell’Adda. La sua storia è particolare e tantissimi sono i fedeli che ogni giorno popolano questo posto. Il 9 maggio 1617 tre pastorelli stavano pascolando il gregge nel bosco, quando, sui tre grandi castagni che si ergevano intorno alla Sorgente del Lupo, scorsero "la grande Signora tra luci e splendori celestiali e armoniose melodie", riporta il sito del Santuario.

"Pietro, uno dei bimbi, con grande meraviglia colse un bel riccio maturo (in primavera!) e per tutto il popolo ciò rappresentò il segno prodigioso che la Beata Vergine Maria desiderava essere onorata in quel luogo. Iniziava così la devozione alla Madonna del Bosco o Madonna del Riccio o Madonna dei Miracoli di Imbersago. Tra le prime grazie elargite spicca quella della liberazione di un bimbo dalle fauci di un lupo, non appena la mamma invocò Maria Santissima", dice ancora il sito raccontando la storia.

Chiesa di Milano.it riporta gli appuntamenti che accompagneranno i fedeli del Santuario nel mese di Agosto, tradizionalmente molto frequentato da turisti e non solo. La proposta pastorale di agosto si è aperta con i giorni del Perdono di Assisi. Continua poi con la Novena e la celebrazione della festa della Madonna Assunta. Dal 6 agosto ogni sera alle 20.30 S. Rosario salendo la Scala Santa e in Santuario la meditazione della Parola di Dio. Sabato 14 Veglia di preghiera che introduce alla festa, con la Scala Santa tutta illuminata da ceri. Nel giorno dell’Assunta le SS. Messe secondo l’orario festivo e nel pomeriggio il S. Rosario e l’adorazione eucaristica.

"Nella domenica 29 agosto ricorderemo, invece, il Beato Cardinale Ildefonso Schuster, molto devoto della Madonna del Bosco, del quale si conserva, come una reliquia, la “camera” visitata da numerosi fedeli e alla quale ci recheremo al termine di ogni S. Messa per un ricordo e una preghiera. L’iniziativa avrà il suo culmine nei giorni 12-19 settembre, con una settimana in onore del Beato Carlo Acutis, del quale verrà esposta una reliquia alla venerazione e alla preghiera dei fedeli. Domenica 12, alle 15.30, è prevista l’accoglienza della Reliquia e la S. Messa solenne alle 16. Da lunedì, oltre le celebrazioni solite di ogni giorno, tutte le sere alle 20.30 si terrà un momento di preghiera al quale sono invitati le famiglie, le parrocchie, gli oratori e i gruppi giovanili. Si conclude domenica 19 con la Giornata del Pellegrino, con una particolare attenzione all’accoglienza di quanti giungeranno al Santuario", si legge sul sito. (Acistampa)

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA