Lettere al direttore

GRAZIE A LUCIA, MOGLIE AFFETTUOSA, DONNA CAPARBIA

Redazione

Carissimo Padre Enzo,


Le scrivo per farle sapere la mia esperienza sulla malattia di mio marito Salvatore.


Nel 1986 ha avuto un infarto e abbiamo iniziato a contattare molti medici cercando rimedi. Purtroppo, subì un altro infarto e venne ricoverato per oltre un mese e gli fu diagnosticata una cardiomiopatia dilatativa. Ci consigliarono di portarlo a casa perché non c’era più niente da fare. Ogni giorno cambiavano il piano terapeutico, ma senza trovare rimedi definitivi. L’unica via di salvezza era il trapianto quindi è stato inserito in una lista lunghissima a Bergamo.


Mi sono affidata a San Francesco pregando di salvare mio marito perché a casa lo aspettavano i nostri 4 figli e da sola non avrei potuto farcela, la sera alle 21.00 i medici hanno eseguito un’ecografia rimanendo stupiti di come le dimensioni del cuore si fossero ridotte. Non era umanamente possibile sembrava un miracolo, io in lacrime pensavo fosse un altro problema invece mi spiegarono che due vene del cuore avevano ripreso a funzionare  riducendo le dimensioni del cuore.


Nel frattempo, mi avevano informata di una clinica a Ginevra in Svizzera ne ho parlato con il primario del reparto ma lui me lo ha sconsigliato perché il viaggio era troppo lungo e faticoso. Mi sono affidata anche questa volta a San Francesco di aiutarmi e siamo partiti il 31 maggio. Il 1giugno è stato operato con urgenza. Dopo una decina di giorni siamo tornati a casa. Dopo 4 mesi, siamo ripartiti per Ginevra per il secondo intervento con una degenza durata 47 giorni, ma grazie a Dio e alle preghiere al Santo di Assisi ha superato anche questo. Ho ringraziato tantissimo i medici che mi hanno risposto che loro hanno messo solo le mani il resto lo ha fatto il Signore.


Una volta che si è ripreso siamo andati a ringraziare San Francesco ad Assisi, abbiamo fatto vari Santuari come Padre Pio e Lourdes. Ho fatto anche 40 km a piedi per raggiungere il Santuario di San Francesco a Lula (Nuoro).


Sono passati 33 anni, ora è venuto a mancare il 16 agosto 2016 purtroppo dopo 25 anni di matrimonio era una persona splendida affettuosa con tutti. Vi chiedo di fare una preghiera per ringraziarlo per l’amore che ci ha dato.


Lucia




Cara Lucia,


sei una moglie affettuosa, una donna caparbia e soprattutto piena di fede e speranza. E’ proprio la speranza che a volte ci abbandona e ci lancia in basso, nello sconforto e nella disperazione. La tua forza, la vostra forza vi ha fatto compiere gesti bellissimi di grande amore. Quando si è vicini a chi soffre e si condivide il dolore sono certo che la strada per il paradiso è più vicina. Tuo marito vi protegge dall’alto. Faremo una preghiera per la vostra famiglia tu fai lo stesso per me.


Un caro saluto di pace e bene


Padre Enzo


Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA