francescanesimo

Cappuccini e Secolari di Terzolas: il rosario del mese mariano in presenza

Gelsomino Del Guercio Paolo Bertoncello_Facebook

Stop agli eventi on line: prove di normalità in questa numerosa fraternità francescana del Trentino

Si torna a pregare insieme, in presenza, nella fraternità cappuccina di Terzolas, in provincia di Trento. L’Ordine Francescano secolare con i frati cappuccini, dopo mesi di iniziative organizzate a distanza, ha deciso di proporre una serie di incontri in occasione del Santo Rosario nel mese mariano.

“RITORNIAMO A FARE FRATERNITA’”
Il progetto “Ritorniamo a fare fraternità” si svolgerà tutti i lunedì, a partire dal 3 maggio, alle ore 20.30 presso la grotta davanti alla chiesa dei frati a Terzolas. Sono invitati tutti i fedeli, giovani e adulti, grandi e piccini, chiaramente nel rispetto delle norme anti-Covid. In caso di pioggia gli incontri si svolgeranno in chiesa, sempre con l’attenzione necessaria in questo periodo di pandemia.

Il convento affollato prima del Covid per un evento promosso dai frati
(Il convento affollato prima del Covid per un evento promosso dai frati - credit: Facebook _ Paolo Bertoncello)


I FRATI SU WHATSAPP
Per maggiori informazioni, scrive la Voce del Trentino, si può consultare il gruppo Facebook “Frati Cappuccini Terzolas”, il quale è stato particolarmente attivo in questi mesi per dare supporto ai fedeli con post e contenuti e con iniziative quali, ad esempio, la “Condivisione della parola” via Whatsupp per la Quaresima o la pubblicazione dei rami d’ulivo durante la Domenica delle Palme.

LEGGI ANCHE: Verso Greccio 2023, il summit

IL CONVENTO IN PIETRA
Il bel convento in pietra dei cappuccini di Terzolas, edificato tra il 1894 e il 1896 è l'erede dell'antico convento di Malè devastato da un grande incendio nel 1892. L'edificio è cinto da mura e presenta un bel chiostro porticato attorno al quale si aprono i vari ambienti.

Nel corso degli ultimi decenni, il convento ha subito una ristrutturazione generale con lo scopo di farne una casa di accoglienza con una nuova forma di apostolato e di presenza religiosa. Parte integrante del convento è la chiesa del Sacro Cuore, che venne consacrata nell'agosto del 1896.

IL SACRO CUORE DI GESU’
La chiesa presenta una semplice facciata in pietra, scandita da quattro lesene, al centro della quale si apre un portale in pietra bianca con l'insegna francescana. L'interno, a navata unica, presenta due cappelle laterali occupate da altari lignei. Sul presbiterio campeggia l'altare maggiore, semplice ma maestoso nelle dimensioni, scolpito in legno e con una grande pala che raffigura il Sacro Cuore di Gesù tra i santi Francesco e Giovanni Nepomuceno.

LEGGI ANCHE: Cosa fa la Chiesa e i frati di Assisi in tempo di coronavirus

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA