attualita

E' scomparso padre Bruno Secondin

Alberto Laggia Avvenire

E’ morto, dopo lunga malattia, padre Bruno Secondin, carmelitano A.O., teologo, esperto in temi di vita religiosa, relatore a convegni nazionali e internazionali, collaboratore a varie riviste per i temi di spiritualità, vita consacrata e nuove esperienze pastorali.

Era nato a San Stino di Livenza (Venezia) nel 1940. Aveva studiato a Roma, in Germania e a Gerusalemme; è stato docente ordinario di Spiritualità moderna e Fondamenti di vita spirituale presso la Pontificia Università Gregoriana a Roma. Profondo conoscitore di santa Maria Maddalena de’ Pazzi, fu autore di una trentina di pubblicazioni su vari temi di spiritualità e lectio divina, tradotti in varie lingue.

Presso la parrocchia di S. Maria in Traspontina a Roma, dove viveva, guidava dal 1996 “Incontri di lectio divina”. Il 16 luglio 2014 il Papa Francesco lo aveva nominato Consultore della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica.

Dal 22 al 27 febbraio 2015 aveva predicato gli esercizi spirituali al Papa e alla Curia presso la Casa Divin Maestro di Ariccia, sul tema: “Servitori e profeti del Dio vivente”.

“La sua profondità dottrinale era nota a tutti”, osserva padre Massimo Brogi, parroco di Santa Maria in Traspontina. “Mi piace anche sottolineare la straordinaria passione e  amore  per la Parola che lo ha sempre accompagnato, al punto da non mancare mai agli appuntamenti della Lectio (più di trecento) anche se sofferente”.

Pubblichiamo di seguito un'intervista a padre Secondin uscita su "Credere" in cui il carmelitano racconta la sua predicazione al Papa nel 2015. FAMIGLIA CRISTIANA


Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA