attualita

Ad Assisi gli Ad si confrontano sulla trasformazione dei mercati

Redazione

Durante la seconda giornata del Cortile di Francesco, nella Sala Stampa del Sacro Convento, si discute su "La trasformazione dei mercati", con Claudio Descalzi, Amministratore delegato Eni, Luigi Gubitosi, Amministratore delegato Tim (in videocollegamento), Fabio Maria Lazzerini, Amministratore delegato designato Alitalia, Gianfranco Battisti, Amministratore delegato Ferrovie dello Stato; modera Agnese Pini, Direttore La Nazione. 

Per Battisti di Ferrovie dello Stato, "Il messaggio che vogliamo dare oggi è quello di lavorare su un mondo che abbia prospettive diverse, che rimetta al centro dei modelli di business la persona, creando valori per un'economia sempre più distribuita".

Secondo De Scalzi di Eni, "Tutti i messaggi che vanno verso l'uomo e il cambiamento in positivo e verso la spiritualità, nel segno dell'amore e dell'interesse e del rispetto per gli altri hanno in Assisi il luogo giusto. Il cambiamento di cui discutiamo oggi significa un modello di sviluppo che punti sul rispetto degli altri, sulla generosità, per costruire una civiltà più equilibrata".

Lazzerini ha rivelato come in Alitalia "volevamo meritare di essere il vettore di bandiera e non esserlo a prescindere. Nel periodo del lockdown violento siamo diventati il vettore di riferimento per riportare gli italiani  a casa e i cittadini stranieri all'estero, anche quando gli altri vettori avevano smesso di volare". Gubitosi, in video collegamento, ha sottolineato come "Man mano le cose riprenderanno, nelle telecomunicazioni la crescita continuerà. E ora in Tim abbiamo  un'occasione unica di sistemare quello che non ha funzionato, potenziare l rete dove non c'era, ci sono aree dove le persone non hanno avuto le stesse possibilità"

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA