fede

La storia di uno dei San Francesco più diffuso al mondo

Redazione L'Attacco

È stato commissionato dai frati minori a Foggia  

Cesselon è il nome d'arte dell'autore (Angelo Cesselon 1922-1992), pittore veneto reso celebre per le sue locandine cinematografiche, che si dedicava anche a realizzare qualche acquerello di servi di Dio o santi. P. Leonardo Di Pinto, già Provinciale, nel 1981 ebbe l'occasione di vederli e gli commissionò un volto di San Francesco. Cesselon fece prima uno schizzo in bianco e nero che stava all'ingresso della stanza del Ministro Provinciale nel Convento di San Pasquale a Foggia, sede della Curia provinciale dei frati minori di Puglia e Molise.

Nel 1982 c'era l'VIII centenario della nascita di San Francesco e p. Leonardo ordinò la versione dipinta a colori appena più grande, sempre in possesso della Provincia, da cui furono fatti i manifesti, grazie ai quali quell'immagine si è diffusa in tutto il mondo. Da buon frate minore Padre Leonardo non mise il copyright consentendo a questa bella rappresentazione del Poverello di Assisi di diffondersi dappertutto. Il disegno originale era nel Convento di San Pasquale a Foggia ex sede della Curia Provinciale dei Frati Minori di Puglia e Molise, ora è in Curia provinciale nel Santuario della Madonna dei Martiri a Molfetta. (L'Attacco)

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA