cronaca

A Terni la presentazione del docufilm “Lavoro e speranza”

Redazione

Il docufilm ha l’obiettivo di ricordare la visita del Papa Giovanni Paolo II

Il 5 agosto, alle ore 10.30, presso il salone della curia vescovile di Terni, in piazza Duomo 10, si terrà la conferenza stampa di presentazione del docufilm “Lavoro e speranza”. Saranno presenti mons. Giuseppe Piemontese vescovo di Terni-Narni-Amelia, Ermanno Ventura, direttore della Commissione diocesana per i problemi sociali e il lavoro, Fabio Narciso, esperto di politiche del lavoro e ideatore del documentario, Matteo Ceccarelli, regista del documentario, Riccardo Leonelli, attore e voce narrante, Francesco Venturini, produttore del documentario. Nel corso della conferenza stampa sarà proiettato il trailer di presentazione del docufilm “Lavoro e speranza”, un progetto realizzato su iniziativa della Commissione problemi sociali, lavoro, giustizia e pace della diocesi di Terni-Narni-Amelia, partendo da una idea di Fabio Narciso, con la regia di Matteo Ceccarelli e la partecipazione dell’attore Riccardo Leonelli.Il docufilm ha l’obiettivo di ricordare la visita del Papa Giovanni Paolo II il 19 marzo del 1981, quando Terni per un giorno divenne la capitale mondiale cristiana del lavoro. Il docufilm ripercorre l’intera straordinaria giornata grazie anche ad immagini di repertorio e a splendide immagini attuali dei luoghi di quel 19 marzo 1981, il tutto legato da una narrazione che ricorda a tutti i valori a noi cari del lavoro – spiega una nota della diocesi -. Nella parte finale il docufilm lancia anche un messaggio importante sulle prospettive future del mondo del lavoro indicando anche una prospettiva di valori e sviluppo che dovrebbe accompagnare la crescita della nostra comunità ternana. È forte il richiamo a valori ed azioni comuni che guidano i processi al fine di promuovere il bene comune”.

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA