attualita

Sei in difficoltà economica e ti manca il cibo? Te lo portano i frati a casa

Gelsomino Del Guercio Facebook _ Basilica Santa Maria di Campagna OFM

Ecco come funziona il “delivery solidale”

E’ una sorta di “delivery solidale” quello pensato dai frati francescani di Piacenza. Ogni giorno sono molte le persone che si rivolgono a questo servizio, che ha due “categorie” di destinatari.

La prima è quella delle persone che vivono una condizione di quarantena o isolamento domiciliare a causa del Covid. In quei casi la spese viene portata direttamente a casa per una questione sopratutto “logistica”.
C’è poi una seconda categoria, che è quella di nuovi poveri che si vergognano di recarsi pubblicamente dai frati a chiedere l’aiuto. I francescani, dal canto loro, vengono a conoscenza della situazione e fanno in modo di recapitare lo stesso la spesa a casa.

GUARDA IL SERVIZIO -> https://www.facebook.com/watch/?v=5497322010308503

CHI STA RICEVENDO L’AIUTO DEI FRATI?

Padre Secondo Ballati, guardiano e rettore dei frati minori di Santa Maria di Campagna, responsabile della mensa dei poveri: «In passato - dice a www.liberta.it - la nostra realtà supportava circa 80 nuclei, con la distribuzione di generi alimentari e beni di prima necessità, adesso invece l’utenza si è quasi raddoppiata, arrivando a quota 140».

Un tempo, prosegue il frate minore, «si trattava di giovani stranieri e anziani con la pensione minima, ora ci troviamo di fronte a famiglie, cinquantenni disoccupati e cittadini di ogni età che cercano di tirare avanti».

CRESCONO ANCHE I “DONATORI”

«Ricordo - aggiunge Padre Secondo - tra le varie persone in coda, una giostraia ferma da un anno, oltreché i piacentini che prima lavoravano nella ristorazione o nello spettacolo. Per fortuna, il periodo di Covid ha ampliato anche il bacino di donatori, tra privati e aziende».

Sono cresciuti i poveri, conclude il frate francescano, «ma anche le persone che si sono fatte attente per i poveri e hanno fatto qualcosa per aiutarli». La solidarietà, insomma, non manca. Un segnale incoraggiante in un tempo difficile come quello che stiamo vivendo.

LEGGI ANCHE: Come si diventa poveri, o ancora più poveri, con il coronavirus

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA