NOTIZIE > societa

Missione Francescana lungo il Tevere: frati aiutano 400 bambini

La missione francescana, ormai da quattro anni, abita anche le banchine del Tevere

di Gelsomino Del Guercio
Missione Francescana lungo il Tevere: frati aiutano 400 bambini

Hanno garantito i pasti per un anno a quattrocento bambini di una scuola in Uganda e solo questo fa esclamare che «ne è valsa la pena».

PRESENZA VIVA DELLE NOTTI ROMANE

La missione francescana, ormai da quattro anni, abita anche le banchine del Tevere, a Ponte Garibaldi, e dal cuore di Roma incontra il mondo che passa da lì e si ferma a pensare. Fino al 3 settembre, racconta Avvenire, i Frati minori conventuali del Centro missionario diretto da padre Paolo Fiasconaro, siciliano d’origine, saranno presenza viva ogni sera nella “movida” romana, proprio di fronte all’Isola Tiberina. "Un ponte tra il Tevere e l'Uganda", questo il tema dell'evento.

"L'ABITO ATTRAE…."

«Lo stand è un luogo semplice, cerchiamo di essere una presenza in mezzo alla gente, una presenza della Chiesa in uscita nella movida – spiega padre Fiasconaro – L’abito del frate attira molto più di ogni altro aspetto. Verifico la contentezza delle persone di trovare un segno religioso, pur in una situazione del tutto laica. Molti chiedono come trascorrere del tempo in missione. Io spiego che bisogna andare preparati, sono zone difficili e abbiamo bisogno di tante professionalità, di medici, infermieri, insegnanti».

QUATTRO "TOTEM"

La "scenografia" che fa da contorno alla missione vede in bella mostra le gigantografia di san Massimiliano Kolbe e di santa Chiara, di san Francesco e di papa Francesco. A supportare i francescani c'è il gruppo del Rinnovamento nello Spirito “Vittoria di Dio”, che contribuisce all’animazione davanti allo stand, coinvolgendo le persone.

VITTO PER UN ANNO

La grande novità dello scorso anno, che continuerà durante questa estate, è la raccolta per sostenere una scuola in Uganda. A dare un contributo concreto sono i quattrocento titolari degli stand e i ristoratori che ogni giorno lavorano sulle banchine. «Siamo riusciti a finanziare il vitto per un anno - conclude Padre Paolo - per quattrocento bambini della missione francescana a Kampala, in Uganda. Un bellissimo segno di solidarietà!,

 


Gelsomino Del Guercio

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits