NOTIZIE > attualita

Umbria, la fascia di ulivi tra Assisi e Spoleto primo sito italiano patrimonio della Fao

Umbria, la fascia di ulivi tra Assisi e Spoleto primo sito italiano patrimonio della Fao
Credit Foto - Mauro Berti

9212 ettari di terra tra Assisi e Spoleto in Umbria ospita 1 milione e 200 mila ulivi. Un patrimonio ambientale e agricolo riconosciuto dalla Fao come "Globally Important Agricultural Heritage Systems". La "fascia olivata Assisi-Spoleto" è il primo sito italiano ad esser insignito dall'organizzazione dell'Onu per l'agricoltura e l'alimentazione.

Il programma GIAHS nasce con lo scopo di selezionare a livello planetario i paesaggi che si distinguano per la la ricchezza della loro biodiversità e per essere caratterizzati da un virtuoso rapporto tra comunità umana e ambiente circostante. Il progetto mira a tutelare le tecniche tradizionali di gestione agricola per poi utilizzarle come strumento di sviluppo sostenibile dei territori tutelati.

In questo modo, la salvaguardia del paesaggio tradizionale diventa un fattore di promozione producendo vantaggi alla popolazione locale.



Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
ACCONSENTO NON ACCONSENTO
al trattamento dei miei Dati personali per le finalità riportate nell'informativa, al fine esclusivo di contattare l'utente per sole ragioni di servizio, legate all'evasione delle sue richieste (pubblicazione commenti)
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits