FAQ > FAQ > Francesco è il nome più diffuso tra i bimbi italiani?

Quali sono i nomi più diffusi tra i bimbi italiani? Francesco e Giulia

San Francesco d’Assisi, Patrono d’Italia, amatissimo da credenti e non credenti, tra le figure più venerate della Chiesa cattolica, rispettato da seguaci di altre religioni e da tutti quelli che credono nei valori della pace, della difesa dell’ambiente e del creato. Ma anche santo dei record. Il nome del Poverello – Francesco – è, infatti, in Italia il più gettonato da madri e padri per i loro figli. Per le bambine, invece, il nome cult è Giulia. È quanto emerge dall’ultimo rilevamento fatto dall’Istat in occasione del rapporto 2009, in riferimento ai dati sulla natalità della popolazione relativa al 2008. Una classifica stilata sull’analisi di oltre 30mila nomi diversi per maschi e altrettanti per le femmine. La prima volta che l’Istat fece una classifica simile fu nel 2004. Nell’ultimo rilevamento i nomi Francesco e Giulia hanno confermato il loro primato.

Per i maschi, i nomi più diffusi sono Francesco, soprattutto al centro-sud, e Alessandro, con prevalenza al centro nord, che sono i più popolari in ben sei regioni italiane, seguiti da Matteo che prevale in Valle d’Aosta, Friuli Venezia Giulia e Liguria. Per quanto riguarda le bambine, il primato resta confermato al nome Giulia anche se, nel periodo 2004-2008, si registra una diminuzione di circa il 25% della proporzione di bambine alle quali è stato dato questo nome. Sempre più diffuso, invece, nello stesso periodo di tempo il nome Sofia.

In Calabria la presenza di bambini che vengono chiamati col nome Francesco è particolarmente elevata: circa 6 bambini su 100 si chiamano Francesco, rispetto ad una media italiana di circa quattro bambini. Le regioni Campania e Sicilia sono quelle che mantengono una sorta di peculiarità territoriale rispetto alle preferenze espresse a livello nazionale: qui i nomi più comuni sono rispettivamente Antonio e Giuseppe che, pur essendo piuttosto frequenti in tutta Italia, si trovano soltanto a metà della graduatoria. Tra i nomi femminili è la provincia di Bolzano che si discosta maggiormente rispetto alla media italiana; il nome più comune dato alle bambine è Anna, un nome che si trova solo all’undicesimo posto della graduatoria.

Orazio La Rocca

Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits